ARCHIVIO NEWS MUSICA
*
*    *
*
THE CRANBERRIES MUSIC BAND
"Zombie" dei Cranberries, 1994, file MP3
Affi, 15 gennaio 2018
*    *    *
MUSICA LATINA
Perfidia”, brano composto nel 1939 dal messicano Alberto Dominquez, nell'interpretazione di Xavier Cugat del 1940. File MP3
P.S. Mi ricorda il prof. Cugat presso l'indimenticabile Istituto Professionale di corso Felice Cavallotti a Sanremo nei primi anni '60.
Anche adesso, quando
torno a Sanremo (seppur cambiata) e passo per i giardini di Villa Ormond, “sento” l'aria e la luce di mezzo secolo fa, con le sue emozioni e con le ombre dei personaggi e degli amici che non ci sono più...

Cartolina degli anni '50 della Passeggiata Trento e Trieste, che fiancheggia i giardini Ormond, dal bar Sud-Est dietro il quale c'era la discoteca “Le candele”.

Affi, 23 novembre 2017
*    *    *
RÊVERIE 
Claude Debussy: “Rêverie”, 1890, pièce pour piano, file MP3
Negrar, 1° novembre 2017
*    *    *
SEVILLA

Rapsodia spagnola” di Emmanuel Chabrier. File MP3


Siviglia - Vista del Real Alcazar e della Giralda dall'albergo Alcazar da me scelto per mia figlia (mentre noi trascorriamo le vacanze a Negrar...)
Negrar. 30 ottobre 2017
*    *    *
BERSAGLIERI
La fanfara del bersaglieri. File MP3


I Bersaglieri alla Breccia di Porta Pia” - Cm 290 x 467 – Opera di Michele Cammarano del 1871 conservata nel Museo napoletano di Capodimonte

Bologna, 11 ottobre 2017
*     *    *
ERHU E PIANOFORTE
L'erhu è uno strumento musicale cinese con due sole corde unite simile al banhu il quale ha una corda sola. Questi due strumenti sono chiamati anche “violini cinesi” simili al “violino delle suore” europeo detto anche “tromba marina”. L'erhu viene utilizzato nella musica tradizionale e religiosa cinese ancor oggi, mentre l'europeo “violino delle suore” è andato in disuso già da tre secoli.

Erhu

Lang Lang al pianoforte e suo padre Lang Guo Ren all'erhu nella Carnegie Hall, New York, 7 novembre 2003,  suonano “Two Horses”, da Huang Hai Hwai, Chen Rao Xing e Shen Li Qun, file video MP4 e versione sonora MP3

Verona, 30 settembre 2017
*    *    *
MUSICA: CORREVA L'ANNO 1962
Già prima di quindici anni collezionavo dischi di musica classica che comperavo dal giornalaio, grazie al fatto che mia madre mi aveva comperato un giradischi. Nel 1962, dopo aver visto al cinema Centrale di Sanremo il film esistenzialista L'eclisse di Michelangelo Antonioni, acquistai il mio primo 45 giri di musica leggera che ancora conservo.

Mina canta Eclisse Twist – Musica di Giovanni Fusco, parole di Michelangelo Antonioni - 1962


San Romolo (Sanremo), 1963 - Eccomi in versione esistenzialista da Blouson Noir
Garda, 16 settembre 2017
*   *   *
FESTA  CAPRINESE  DEL  DU  DE  AGOSTO 
I festeggiamenti sono iniziati oggi allietati dalla banda musicale diretta da maestro Luciano Brutti

La banda musicale di Caprino in piazza San Marco mentre esegue "Seasons' Suite" di Michele Mangani
Hanno pure eseguito la versione per banda della rapsodia "Espagna" di Emmauel Chabrier (qui riporto la versione per orchestra MP3)
P.S. Finalmente L. Brutti ha abbandonato, almeno per una sera, le marcette statunitensi per bambini...


Villa Carlotti dove sarebbe stato opportuno tenere il concerto senza disturbi di campane, complessi musicali e vociatori...


Garda, 28 luglio 2017

*    *    *
I  BATTELLIERI  DEL  VOLGA

I Battellieri del Volga” - Canzone popolare russa. Orchestra Nazionale del Tatarstan. File Mp3


I Trasportatori di barche del Volga” (1873) - Dipinto di Il'ja Efimovič Repin
I Trasportatori di barche del Volga” - Versione da 4586x2120 pixel


Donne russe della regione di Nizhny Novgorod sulla riva del fiume Sura trainano controcorrente una chiatta. Foto del 1910


Altro gruppo di donne russe intente a tirare controcorrente una chiatta. 1910

*    *    *

         
"Camalle" nostrane - Prima metà del '900

Ferrara di Monte Baldo, 24 luglio 2017
*    *    *
"I  CAMALEONTI"  E  "GLI  ZOMBI"  A  GARDA
Questa sera a Garda c'è stato un concerto de "I Camaleonti" in onore di Luciano Beretta.

Garda - "I Camaleonti" in concerto


Garda - "I Camaleonti" ricevono i meritati applausi

Ecco tre dei loro maggiori successi: "L'ora dell'amore" (1967), "Io per lei" (1967) ed "Applausi"  (1968). - Files MP3.

Hanno fatto anche qualche battuta sessuale quando hanno presentato “E' l'ora dell'amore” visto che c'era mezza platea di “zombi” (riconoscibili dalle camicie tovagliate) che non avevano nemmeno la forza di applaudire... Ma cosa vengono a fare...?
Parlare di preservativo d'oro e di trovare qualcosa di duro quando andate a casa è stato perfetto: hanno colpito nel segno quella manega di rammolliti ai quali non tira più... Ma quel che è più grave è che gli zombi non provano più emozioni positive e allora per cosa vivono...?
N.B. Associata ad ogni pensiero vi è un'emozione, quindi chi non prova emozioni positive è un morto vivente (zombi). Dico positive perché gli zombi provano (ad eccezione della culinaria indispensabile per la sopravvivenza) esclusivamente emozioni negative derivanti dal dolore fisico e psichico del quale soffrono, quindi non amano e non possono amare né l'arte né il sesso.
PS1. Ma come si fa a rinunciare ad una bella donna ?
PS2. Per fortuna non tutti gli anziani appartengono alla categoria degli zombi.
PS3. Non conoscono il Viagra e comunque non interessa loro...

Garda, 22 luglio 2017
*    *    *
CHE  NOIA  A  CAPRINO  CHE  NOIA
Mi fa venire in mente "Il Riccardo" di Giorgio Gaber. File MP3. E allora dove vado ? A Bardolino, mia abituale meta gastronomica ? Tempo fa ho incontrato un caprinese per sbaglio solo perché aveva l'amante vicentina. A Garda, dove sono un assiduo frequentatore natatorio del parco acquatico ? Non ci sono caprinesi perché non sanno nuotare, mentre incontro qualche veronese del sindacato che viene solo per gli idromassaggi. Insomma mi annoio.
Garda, 10 maggio 2017
*    *    *
SIDÙN
"Sidùn" (file MP3) è una canzone del 1984 compresa nell'album Creuza de mä: testo in genovese di Fabrizio De André e musica di Mauro Pagani.
Per spiegare il significato della canzone non vi di meglio che l'intervista rilasciata da Fabrizio De André a Mixer nel 1984.
"Certo, navigando non è che si incontrino soltanto Jamine o tavole imbandite con gatti in salmì spacciati per conigli selvatici, come si dice nella canzone Creuza de mä. Ci si può trovare anche di fronte alla tragedia, magari alla tragedia altrui, anche se condivisa, in quanto fratelli o figli della stessa cultura. È il caso di Sidone, Sidùn in genovese. Sidone è la città libanese che ci ha regalato oltre all’uso delle lettere dell’alfabeto anche l’invenzione del vetro. Me la sono immaginata, dopo l’attacco subito dalle truppe del generale Sharon del 1982, come un uomo arabo di mezz’età, sporco, disperato, sicuramente povero, che tiene in braccio il proprio figlio macinato dai cingoli di un carro armato. Un grumo di sangue, orecchie e denti di latte, ancora poco prima labbra grasse al sole, tumore dolce e benigno di sua madre, forse sua unica e insostenibile ricchezza. La piccola morte a cui accenno nel finale di questo canto, non va semplicisticamente confusa con la morte di un bambino piccolo. Bensì va metaforicamente intesa come la fine civile e culturale di un piccolo paese: il Libano, la Fenicia, che nella sua discrezione è stata forse la più grande nutrice della civiltà mediterranea."
P.S. Venerdì sarò nella "sconsigliata" Beirut: le nostre amiche sono allarmate - a causa delle vicinanza con Siria - per mia moglie la quale, dopo che l'avevo convinta, comincia a preoccuparsi... Ma perché non si fanno gli affari loro ? E chi va in pellegrinaggio con la parrocchia in Palestina non rischia forse ?
PS2. Ho una moglie meravigliosa.
Garda, 15 marzo 2017
*    *    *
OBLIO
"Oblivion" di Astor Piazzolla. File PM3
Garda, 13 marzo 2017
*    *    *
1967:  FIFTY  YEARS  AGO

"A Whiter Shade Of Pale" dei Procol Harum. 1967. Versione cantata. File MP3
"A Whiter Shade Of Pale" dei Procol Harum. 1967. Versione strumentale. File MP3

"Senza luce" versione italiana dei Dik Dik.
1967. File MP3

Han spento già la luce
son rimasto solo io
e mi sento il mal di mare
il bicchiere però è mio
cameriere lascia stare
camminare io so

L'aria fredda sai mi sveglierà
oppure dormirò…
Guardo lassù la notte
quanto spazio intorno a me
sono solo nella strada
o no no
qualcuno c’è.

Non dire una parola
ti darò quello che vuoi.
Tu non le somigli molto
non sei come lei.
Però prendi la mia mano
e cammina insieme a me.
il tuo viso adesso è bello
tu sei bella come lei.

Guardo lassù la notte
quanto spazio intorno a me,
sono solo nella strada
insieme a te
insieme a te


Affi, 17 gennaio 2017

*    *    *
COLONNA  SONORA  DEL  FILM  "PER  UN  PUGNO  DI  DOLLARI"
"Titoli" - Ennio Morricone - 1964 - File MP3
Il fischio di Alessandro Alessandroni è insuperabile grazie al genio di Ennio Morricone capace di inventare nuove sonorità.

Garda, 16 gennaio 2017
*    *    *
CONCERTO
Questo pomeriggio ho assistito a Verona al "Teatro Filarmonico" ad un concerto che si presentava fantastico:
    
Programma del concerto ed Anna in attesa dell'ascolto


Nikita Abrosimov raccoglie gli applausi e concede due bis

- Abrosimov bravo, ma Xu Zhong troppo lento. Inoltre pianista ed orchestrali non erano amalgamati perché il suono del pianoforte sovrastava quello dell'orchestra: non duettavano, l'orchestra sembrava facesse da accompagnamento al pianoforte.
- Sarà stata l'acustica della sala (ma questo non valeva per l'ottimo pianforte Steinway and Sons sicuramente più sonoro di quelli dei tempi di Tchaikowsky) perché anche la seconda parte del programma era abbastanza soporifera e disarticolata. Mi dispiace per Xu Zhong, ma nelle sue vene non scorre il sangue di Rossini...

Verona, 8 gennaio 2017
*    *    *
SERENATA
"Le Mancenillier (Serenade)" di Louis Moreau Gottschalk. File MP3.

Albero di mancinella con frutti (nome scientifico: Hippomane Mancinella)

Decontestualizzata, sembrerebbe una dolce melodia dedicata all'innamorata, ma la "Mancinella" ("Manzanilla" significa piccola mela in spagnolo) è una pianta pericolosamente tossica (corteccia, foglie e frutti) che gli indigeni del'America Centrale usavano per avvelenare le punte delle frecce. Quindi Gottschalk voleva, come un Cupido plutonico, colpire al cuore una donna repulsiva per poi vederla agonizzare lentamente commovendosi alle sue sofferenze (come le proprie). Solo con la morte dell'amata le sue pene sarebbero terminate perché sarebbe mancato l'oggetto del desiderio (inappagato).
Sant'Ambrogio di Valpolicella, 5 gennaio 2017
*    *    *
"SALUT  D'AMOUR"

Osculum praeteritum
Di Edward Elgar "Salut d'amour" versione per violoncello ed orchestra. File M4A.
Verona, 27 novembre 2016
*    *    *
ROBERTO  CAPPELLO  SUONA  P. I. TCHAIKOWSKY
Sul tavolino della Sacrestia del Borromini c'era solo il CD del Concerto n. 1 di Tchaikowsky e così l'ho comperato per ricordo.


Ecco i tre movimenti in file wma: "1. Allegro non troppo e molto maestoso. Allegro con spirito", "2. Andantino semplice. Prestissimo" e "3. Allegro con fuoco"

Roma, 11 novembre 2016
*    *    *
CHOPIN
I diciannove "Notturni" di Fryderyck Chopin eseguiti da Maurizio Pollini nel 2005. Registrazione Deutsche Grammophon. Dimensione 124 MB. File MP3. Eccone l'elenco:
Nocturne No.1 In B Flat Minor, Op.9 No.1 (4:49)
Nocturne No.2 In E Flat, Op.9 No.2 (4:03)
Nocturne No.3 In B, Op.9 No.3 (5:40 )
Nocturne No.4 In F, Op.15 No.1 (3:58)
Nocturne No.5 In F Sharp, Op.15 No.2 (3:11)
Nocturne No.6 In G Minor, Op.15 No.3 (4:12)
Nocturne No.7 In C Sharp Minor, Op.27 No.1 (4:13)
Nocturne No.8 In D Flat, Op.27 No.2 (4:55)
Nocturne No.9 In B, Op.32 No.1 (4:09)
Nocturne No.10 In A Flat, Op.32 No.2 (4:38)
Nocturne No.11 In G Minor, Op.37 No.1 (5:23)
Nocturne No.12 In G, Op.37 No.2 (5:55)
Nocturne No.13 In C Minor, Op.48 No.1 (5:09)
Nocturne No.14 In F Sharp Minor, Op.48 No.2 (6:36)
Nocturne No.15 In F Minor, Op.55 No.1 (4:20)
Nocturne No.16 In E Flat, Op.55 No.2 (4:34)
Nocturne No.17 In B, Op.62 No.1 (5:59)
Nocturne No.18 In E, Op.62 No.2 (5:17)
Nocturne No.19 In E Minor, Op.72 No.1 (3:35)

Brescia, 30 ottobre 2016
*    *    *
PIANOFORTE  DI  DEBUSSY
Il mio vecchio pianoforte Geissler credo sia molto simile a quello di Claude Debussy (mancano solo le candele).
      
Il mio pianoforte acustico in una foto dello scorso anno ed in una di quest'anno rese in grigio
Verona, 28 ottobre 2016
*    *    *
CLAUDE  DEBUSSY

Claude Debussy al suo pianoforte

Ecco una rara incisione de "La Soirée Dans Grenade" suonata dallo stesso Debussy nel 1913 (File M4A).

Sant'Ambrogio di Valpolicella, 27 ottobre 2016
*    *    *
CANZONE  PERDUTA
Non la trovavo più: Nicola Arigliano "20 chilometri al giorno"
Sarà una canzonetta (unico capolavoro di Arigliano) però a me piace.

CANZONE  POPOLARE
"Piemontesina bella", meriterebbe un'interpretazione migliore come pure il "Valzer delle candele" qui interpretato da Michele.
Sanremo, 13 agosto 2016
*    *    *
SUMMERTIME
Da Porgy and Bess di George Gershwing "Summertime" cantata dal soprano Kiri Te Kanawa.
Sanremo, 9 agosto 2016
*    *    *
ZAZZARAZZAZ
Freddy Colt, per la 17ma edizione di Zazzarazzaz, ha proposto interventi canori e pseudoconcettuali su Bruno Lauzi: un fallimento unico per la pochezza degli intervenuti e perché il buon Lauzi divenne famoso soltanto per l'interpretazione di due canzoni di Paolo Conte: “Onda su onda” e “Genova per noi”.

Giuseppe Conte, Giovanni Choukhadarian e Freddy Colt
COMMENTO. Bruno Lauzi lasciamolo riposare in pace.
Sanremo, 8 agosto 2016

P.S. Dimenticavo: dopo mezz'ora me ne sono andato (ben visibile dalla prima fila) ed un cantante comico che si stava accingendo a cantare (rimastoci male assai) ha commentato che dovevo tornare ad Albenga... - Non so che farci, ma non perdo tempo con scassamentosi... (di cantanti ne ho già sentiti tanti).
Sanremo, 9 agosto 2016
*    *    *
MUSICA  "MINORE"
Augusto Migliavacca (1838-1901) era un musicista di strada parmense ancor oggi ricordato nelle balere...
   
Augusto Migliavacca con Giuseppe Ferrari (violino) e Bartolomeo Marchesi (violoncello)  -  Valentino in piazza Bresca (Sanremo)

"Mazurca variata" di Augusto Migliavacca nella versione per fisarmonica eseguita da Carlo Venturi

Ed io che c'entro ? Non è perché ho suonato la fisarmonica per qualche tempo o perché ho i baffi, ma per questioni di spazio web  e perché volevo fotografare il long drink analcolico alla frutta che avevo appena ordinato, visto che spesso mi riprendo con birre (raramente) o spumanti (più frequentemente). Però bisogna ricordare che a casa non bevo mai alcolici (ho solo bottiglie da collezione che apro nelle ricorrenze) e al bar non amo bere brodaglie colorate artificialmente... quindi (visto che per me l'acool è come l'acqua) ... ...
Sanremo, 7 agosto 2016
*    *    *
MUSICAMATI
Con il termine "musicàmate" indico l'ignorante in campo musicale (μουσική [musica], αμαθής [ignorante]): purtroppo esistono anche loro: non fanno male a nessuno ma solo a se stessi. Fatta questa doverosa premessa, riporto il valzer di Tchaikovsky tratto dal primo atto de "Il lago dei cigni" del quale apprezzo sommamente l'emozioante terza parte che ho ascoltato con grande soddisfazione giovedì a Pian di Nave:
Pyotr Ilyich Tchaikovsky "Valzer" dal primo atto del "Lago dei cigni" 1876. Esecuzione diretta da Herbert von Karajan
Mettiamoci pure, per i non amanti della musica classica, "Minor Swing" di Django Reinhardt e Stéphane Grappelli (1937)

Brasserie pied dans l'eau
.

Ospedaletti - La musique de la mer - What a fantastic afternoon
Ospedaletti, 6 agosto 2016 
*    *    *
DOPPIO  CONCERTO
Ieri sera ho assistito presso le ex carceri al concerto della Orchestra sinfonica di Sanremo diretta da Danilo Rossi: "Tchaikovsky e Copland, le suite dal balletto"

L'orchestra è stata mal diretta perché i fiati e le percussioni erano preponderanti (durante le prove lo stesso direttore si era lamentato con il microfonista, però, quando mai è necessario il microfono ?), così - complice un ponentino fastidioso... - quando è iniziato Aaron Copland me ne sono andato.
COMMENTO. Come si può contaminare  Tchaikovsy con Copland ? Ci vuole un bel coraggio ed io ho avuto quello di andarmene.
 
Per ritemprarmi volevo andare alla vicina Siesta per mangiare qualche ostrica con champagne, ma era chiusa, così altri venti metri ed in una gelateria c'era un concertino rock che mi ispirava...

... ed ho fatto bene perché il sestetto era ben collaudato (e datato...), non c'era una bava di vento e le consumazioni sono costate meno dei biglietti dell'orchestra sinfonica.
COMMENTO. Complimenti al gestore dell'esercizio perché il cachet non è stato nemmeno in parte coperto dai lievi maggiori incassi, ma egli è un appassionato di musica rock e quindi lo fa per soddisfazione personale !

Sanremo, 5 agosto 2016
*    *    *
CONCERTO  BANDISTICO
Niente male il concerto della Banda musicale di Sanremo questa sera in piazza Cassini

Il maestro Adriano Meggetto dirige "Gabriel's oboe" di Ennio Morricone dal film Mission nella versione per banda

"Gabriel's oboe" di Ennio Morricone nella versione originale 

Sanremo, 5 agosto 2016

P.S. Adriano Meggetto ha terminato il concerto con "Wendy": una sua composizione di due anni fa che avevo già sentito. Se qualcuno non la conosce rischia di pensare si tratti di Wendy Windham (la subrettona americana degli anni '80), mentre si tratta della sua cagnetta...

Sanremo, 6 agosto 2016
 
*    *    *
ORCHESTA  QUARTIFICATA
Questa sera ho sacrificato il mio posto macchina e buttato via venti euro per andare all'auditorium comunale di Ospedaletti ad ascoltare il concerto "Distillato d'opera" dell'orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova (musiche di Verdi e Puccini).

Sergio Bruzzone dirige l'orchestra genovese del Teatro Carlo Felice
COMMENTO1. Era un'orchestra ridotta (mia moglie l'ha definita "Distillato d'orchestra") formata da 21 elementi (11 archi, 8 fiati e 2 percussioni) ...
COMMENTO2. Mancava assolutamente l'intensità sonora: osservare la presenza di un solo violoncellista e l'ambiente aperto...
COMMENTO3. All'inizio del bis me ne sono andato...
COMMENTO4. Non si può truffare la gente in questo modo, facendo credere che fosse presente l'orchestra del Teatro Carlo Felice mentre ve ne era una striminzita rappresentanza !
P.S. Sulle marmoree gradinate non c'era spalliera alla quale appoggiarsi...
Ospedaletti, 2 agosto 2016
*    *    *
SOGNI  PROIBITI
Andrès Segovia suona "Giochi proibiti"
Il gioco è un sogno.
Affi, 28 giugno 2016
*     *     *
AURORA  E  TANGO
"Mattinata" di Ruggero Leoncavallo cantata di Andrea Bocelli e "Libertango" di Astor Piazzolla, composizione arrangiata e suonata al pianoforte da Julio Mazziotti.  
Garda, 18 giugno 2016
*     *     *
FISARMONICA
Questa sera a Caprino Veronese nella sala consiliare (*), Thomas Sinigaglia ha proposto alla fisarmonica un repertorio di musiche molto arrangiate e jazz. Il pubblico è stato comunque soddisfatto (non indifferente il fatto che si stava seduti comodamente in un bell'ambiente e gratuitamente).

Thomas Sinigaglia
(*) Nel giardino di villa Carlotti si rischiava una lavata che però non c'è stata (non hanno letto le mie previsioni meteo...) e ci sarebbe stato troppo spazio a disposizione...
PS1. Ogni tanto gli amministratori comunali spendono bene le nostre soprattasse anche se vorrei essere io il consulente dell'assessore alla cultura ...
PS2. Il pubblico ovviamente era ultra... Sinigaglia ha detto che c'è troppa musica mediatica a disposizione dei giovani.
Verona, 16 giugno 2016
*     *     *
PLAGIO  DI  FRIEDRICH  BURGMUELLER  (1806-1874)
Essendomi dimenticato di portare a Sanremo qualche spartito musicale, sono stato costretto a scaricarne qualcuno da internet, come gli studi per pianoforte di F. Burgmueller: fra questi c'è il numero venti “La tarantella”. Come tutti i pezzi nuovi, all'inizio li suono lentamente e mi sono accorto che la melodia è quella di “Sogni proibiti”, un film del 1952 di René Clément con colonna sonora di Narciso Yepes. Ho anche scoperto che la stessa melodia è inserita nel film di Rouben Mamoulian “Sangue e arena” del 1941 con musiche di Fortunio Bonanova, Vicente Gómez, Vicente Gómez, Alfred Newman e Abe Tuvim. Queste “appropriazioni indebite” sono state contestate da molti (i migliori si sono rifugiati nell'attribuzione ad un Anonimo) ma nessuno ha pensato alla “Tarantella” di Friedrich Buermueller. Perché ? Semplicemente perché non la conoscono oppure la suonano a tempo di tarantella, cioè a 160 semiminime al minuto invece che ad 80/min. in re minore o maggiore.
P.S. Quando avrò tempo e l'avrò imparata bene, la registrerò così potrà essere effettuato il confronto.
Sanremo, 5 giugno 2016
*     *     *
A  COMME  AMOUR
Il tuo nome, la tua voce, l'attesa, l'inanità. "A comme Amour" di Richard Clayderman che suono con "Zambra" di Enrique Granados.
Garda, 14 aprile 2016
     *     *
GIORNATA  UGGIOSA

In questa giornata piovosa se penso a te - che mi hai preso il cuor - risplende il sole
Affi, 5 marzo 2016
*     *     *
MUSICA  DIDATTICA
Anche a Caprino Veronese
nella sala civica c'è qualche iniziativa musicale interessante per coloro i quali faticano a raggiungere Verona: "Come pioveva" del 1918 di Armando Gill (pseudonimo di Michele Testa Piccolomini) interpretata dal tenore Mario Chiarini nell'ambito del ciclo di conferenze dell'Università della Terza età. - Concludendo come al solito... a Bardolino:

Bardolino, 11 gennaio 2015  -  Pizza scaccia pizza

Quando non sono soddisfatto di una prestazione o di un servizio o, come in questo caso, di una banale pizza: rimedio subito. Ecco perché pizza scaccia pizza. (Alla C. di Bardolino non si sbaglia mai).

P.S. Siccome piove e fa freddo, propongo una mia massima estiva...: GENNAIO è Buio, Freddo, Sporco

Aggiungo un'allegra barzelletta che ho sentito due giorni fa in televisione mentre cenavo: "Qual'è il colmo per un matematico ? Rincasare e trovare la propria metà assieme ad un terzo."

Bardolino, 11 gennaio 2016
*     *     *
OPERETTA
Di Franz Lehar il valzer de "La vedova allegra". File MP3.
Ascolto (raramente) sempre con emozione questa musica perché è stato il primo pezzo che ho studiato per fisarmonica. Andavo a lezione da un professore di contrabbasso dell'orchestra sinfonica di Sanremo e suonavo con una fisarmonica usata presa a noleggio che emetteva secchi suoni alla pressione dei tasti (si saranno consumati gli ammortizzatori...) che davano fastidio. Non ho chiesto a mia madre di comprarmene una anche perché l'anno successivo passai al pianoforte (che all'inizio presi a noleggio dal Foyer della Musica in via San Francesco). Non dimenticherò mai la sequenza RE, SOL LA, SI RE,  SOL LA, SI DO, SI, LA... Quanta nostalgia. 

Affi, 13 ottobre 2015
*     *     *
SABATO  SERA  BENACENSE…
… ovvero l’organizzazione del dirigente scolastico.
ORE 18:30 parcheggio gratuito a Garda in centro nel piazzaletto dell’ufficio turistico (unico posto libero)
ORE 19:00 aperitivo a Garda nel solito albergo con parco

Garda - Aperitivo nel dehors del solito albergo con parco

ORE 20:00 sfilata della fanfara dei bersaglieri in congedo di San Donà di Piave

Garda - Sfilata della fanfara dei bersaglieri per le vie cittadine

ORE 20:30 concerto della fanfara in piazza del municipio

Garda - Concerto della fanfara dei bersaglieri
Era quasi un cinquantennio che non assistevo a sfilate e concerti della banda dei bersaglieri. Certo che quelle che in vari periodi dell'anno suonavano a Sanremo in Piazza degli Eroi sanremesi erano un'altra cosa essendo formate da militari in servizio e quindi correvano in tuta mimetica. Anche quella di San Donà di Piave ha corso, ma solo negli ultimi metri anche a causa dell'angustia stradale. Comunque è stato emozionante.

ORE 21:20 parcheggio gratuito a Torri del Benaco antistante l’ufficio postale (unico posto libero)
ORE 21:30 trovati posti a sedere in fila avanzata per il concerto di Don Backy

Torri del Benaco - Don Backy in concerto
Anche se stagionato (ma ha un pubblico di settantenni) Don Backy è sempre un uomo di spettacolo ed ha un grande repertorio come: "Bianchi cristalli sereni" e l'impegnata canzone "Sognando"
Discorso a parte per "L'immensità" della quale parlerò in futuro perché ho un ricordo discografico legato ad una donna sanremese che vorrei trattare romanticamente com ampiezza.

ORE 22:50 Torri del Benaco: non trovato alcun ristorante con la cucina in funzione per almeno una pizza
ORE 23:20 Costermano: idem come a Torri
ORE 23:30 trovata pizzeria in centro a Caprino Veronese dove eravamo gli unici clienti mentre i camerieri stavano cenando ...

Caprino Veronese  -  Finalmente una pizza per due tranquilli viveur esistenzialisti che non vogliono morire di noia

COMMENTO DIRIGENZIALE. Aver fatto il preside per quasi un ventennio credo abbia dimostrato e dimostri le mie capacità organizzative.

COMMENTO TURISTICO. Sul lago di Garda vige il coprifuoco complici i tedeschi che cenano alle 17:30 (mentre sorseggiavamo l'aperitivo i crucchi dell'albergo avevano terminato di cenare... anche se mia moglie osserva che i crucchi sono più grandi bevitori che grandi mangiatori) ed i veronesi che non fanno vita mondana. Dopo le 22:00 – seppur di sabato - sembra di essere in un cimitero. Non c'è più l'entusiamo degli anni '60 quando sul lago di Garda (ma anche nelle altre parti d'Italia) per tutta l'estate di notte si festeggiava fino all'alba. Adesso è un mortuorio, eppure non ho mai visto tante donne sexy con vertiginosi tacchi a spillo come adesso. Sono i maschi il punto debole di questa società: dovrebbero avere un'attrazione irresistibile per le belle donne ed invece non le guardano nemmeno...! Io sono sposato, altrimenti ... farei la mia parte.
PS1. Mi sembra di essere attorniato da una generazione di giovani castrati ! (Il vecchio Berlusconi...)
PS2. Una delle due colleghe che abbiamo incontrato sul Lungo Lago Pincherle a Garda chiacchierando delle classi che ha in un istituto di Verona ha detto che ormai tutti i suoi alunni sono B.E.S. cioè hanno Bisogni Educativi Speciali...
PS3. Negli anni '60/'70 certe volte a Sanremo alle quattro/cinque del mattino, dopo una nottata a poker da Ilario o Renato o Spina, andavo a fare colazione nei bar presso il mercato dei fiori...

Torri del Benaco, 19 settembre 2015
*    *    *
UNA CHITARRA PER FAR SOGNARE LE DONNE CHE SI SENTONO GIOVANI
The enchanted sea
Blue moon
Ebb tide
Last summer
Love is blue
Moon light serenade
Tenderly
Affi, 14 settembre 2015
*     *     *
SANREMO:  GRANDE  FESTA  DELLA  CITTA'...
Giancarlo De Lorenzo, il bresciano neo direttore dell'orchestra sinfonica sanremese, prima d'iniziare il concerto ha pensato bene di dedicarlo al bambino morto annegato del quale hanno dato ampio spazio i mezzi televisivi. Al termine del breve discorso dalle prime file è partito l'applauso seguito, per dovere di circostanza, dagli altri spettatori (me escluso).
De Lorenzo mentre parlava guardava il sindaco della maggioranza catto-centro-excomunista Biancheri: evidentemente gli deve la nomina.
COMMENTO1. E' schifoso approfittare del possesso del microfono per imbonirsi i politici alla faccia di chi, come me, ha pagato il biglietto per ascoltare un concerto e non un comizio (Brodski si è mostrato intelligente avendo dedicato il suo bis agli spettatori: non a caso è un virtuoso del violino).
COMMENTO2. Col senno di poi: avrei dovuto alzarmi e gridare “Viva Salvini”, ma non sono leghista.
COMMENTO3. Perché non dedicarlo – tanto per fare un unico ma attuale esempio - alle migliaia di innocenti uccisi dai “droni” statunitensi ?
COMMENTO4. Gli strumentisti orchestrali sono per formazione dei manovali (si allenano suonando almeno sei ore al giorno per essere agli ordini del direttore [si salvano i solisti]), se poi ardiscono di far politica...
PS1. Prima di dirigere bisogna fare la gavetta... e De Lorenzo a Sanremo non ha ancora acquisito la necessaria autorità perché è nuovo dell'ambiente. Inoltre, nelle pause da solista, Brodski sembrava dirigere lui l'orchestra girando le spalle agli spettatori...
PS2. La musica vista è più completa di quella ascoltata altrimenti basterebbe usare una registrazione stando in poltrona a casa propria.

N.B. Nelle prime due file riservate c'erano i politici e le loro consorti...
PS3. Gli orchestrali hanno fatto le prove un'ora prima del concerto e non hanno concesso il tradizionale bis (ma il sindaco se ne era andato dopo Brodski e prima della sinfonia di Mozart fingendo di avere un impegno...) dimostrando lo stesso disprezzo per il pubblico che avevano espresso qualche anno fa a Villa Ormond quando per protestare contro il ritardo nel pagamento degli stipendi si erano presentati trascurati con un abbigliamento da panettieri (canottiera e pantaloncini...). Io me ne andai poco dopo in segno di spregio nei loro confronti (tutti gli altri spettatori erano rimasti a guardare le gambe lardose e pelose dei tripponcelli...). - Se un professore si fosse presentato a scuola in mutante... lo avrei mandato a casa... ma i professori hanno studiato... e sanno che esiste lo sciopero come strumento di lotta sindacale.
Sanremo, 7 settembre 2015
*    *    *
SANREMO: GRANDE FESTA DELLA CITTA'...
...così hanno chiamato la “Festa di fine estate” con “Notte bianca”. C'era musica dappertutto: hanno cominciato il primo pomeriggio con il Rock in piazzale Carlo Dapporto (ma erano solo rumori assordanti...) e le bande che sfilavano per le strade...

Sanremo, 5 settembre 2015 - Banda "Canta e Sciuscia" in via Pietro Agosti
...persino in via Pietro Agosti. L'apice è stato in tarda serata a Santa Tecla con l'orchestra sinfonica di Sanremo dove Giancarlo De Lorenzo, alla presenza delle autorità cittadine, ha diretto l'orchestra che ha suonato di P. I. Ciaikovski il “Concerto n. 35 per violino ed orchestra” con solista Vadim Brodski discendente di quell'Adolf Brodski che nel 1881 fu l'unico grande violinista che accettò di eseguire il concerto a causa delle enormi difficoltà tecniche che presentava.

Sanremo, 5 settembre 2015 - Vadim Brodski e l'orchestra sinfonica sanremese

Quando c'erano gli assolo i migliori violinisti dell'orchestra “assorbivano” con gli occhi e con la mente la magistrale esecuzione di Brodski mentre le violiniste esprimevano il proprio terrore... Posso affermare di aver assistito ad una esecuzione storica: Brodski è stato grande. Questi ha concesso un bis con una breve sonata di J.S.Bach, mentre l'orchestra dopo la “Sinfonia n. 38” di W.A.Mozart è fuggita...(penso per la stanchezza).


Sanremo, 5 settembre 2015 - L'orchestra sinfonica suona la sinfonia n. 38 di W.A.Mozart
Al termine del concerto ho costretto Anna a farmi compagnia mentre mi deliziavo con un abituale piatto di ostriche.

Sanremo, 5 settembre 2015 - Anna si consola con un dolcetto al Grand Marnier accompagnato da Porto rubro

Tutta la città era piena di complessi musicali piazzati presso bar e ristoranti e per le strade c'era più gente che a Ferragosto: erano tutti giovani provenienti anche da altre città (i vecchi è meglio stiano a casa a guardare la incretinente televisione...).

Sanremo, 5 settembre 2015 - Piazza Bresca
COMMENTO. Sanremo è la città della musica.

Sanremo, 6 settembre 2015
*    *    *
MUSICA  A  TORRI  DEL  BENACO
Piazzetta Calderini sul porto di Torri del Benaco è l'ideale per la musica: è un luogo suggestivo, raccolto, pedonale e molto silenzioso, tant'è che alcuni anni fa Katia Ricciarelli organizzò un recital di giovani cantanti lirici su una nave d'epoca ancorata nel porto.
Ho molti amici che hanno la casa a Garda o Bardolino ma solo i ricchissimi ce l'hanno a Torri del Benaco: E. ha una villa ristrutturata nella zona abbastanza pianeggiante del Crero con un magnifico parco ed una buona vista sul lago, mentre G. ce l'ha in località Acque fredde a picco sul lago con grandi terrazzi (il terreno è scosceso ma la vista è eccezionale) su tre livelli con l'ascensore. - Sono entrambe dimore di villeggiatura con giardinieri e servizio di vigilanza.
Guarda caso queste due amiche e colleghe hanno i mariti ai vertici del settore sanitario. Uno di essi guadagna come venti professori, l'altro poco meno e le mogli continuano a fare le docenti.
Garda, 29 luglio 2015
*    *    *
CONCERTINO
Questa sera a Garda la banda musicale "La gardesana" ha concluso il suo quinto ed ultimo variegato concerto: simpatici essendo dilettanti (escluso il maestro Perrone e l'ex direttore Davoli)

Garda, "La gardesana" mentre esegue con il tenore l'aria "Nessun dorma!" della Turandot di Giacomo Puccini
Non nomino il cantante perché, seppur intonato, non ha voce.

Hanno suonato bene anche canzoni italiane che però preferisco nelle versioni originali come "Sapore di sale" di Gino Paoli: mi sembrava di ballare con un'attuale lacisiense e che la ragazza che usciva dall'acqua fosse Morena una ragazza milanese bellissima (assomigliava a Manuela Arcuri ma con il viso più tondo) che ho conosciuto nei primi anni '60 sulla spiaggia dell'Arenella a Sanremo.
Assistevano al concerto numerose donne anziane (soprattutto parenti degli orchestrali) le quali mi hanno dato l'impressione di non conoscere, di non amare e di non emozionarsi ascoltando la musica degli anni '60. Ma cosa facevano quando erano giovani ? Andavano a letto con le galline ? Erano capaci di innamorarsi ? Oppure, si sono inaridite ?  -  Che delusione vedere donne già morte che non amano e nemmeno ricordano di aver amato ...! (Gli uomini sono più vivaci passionalmente e lo si nota anche dal fatto che suonano, mentre le donne passivamente ascontano)
P.S. Credo che molte donne non abbiano trovato l'uomo della propria vita: si sono accontentate.

Garda, 13 luglio 2015
*    *    *
AFA
Gli anziani vanno in montagna mentre i giovani in ispiaggia.

Garda,12.07.2015 - Aperito analcolico ed alcolico


Garda,12.07.2015 - Gelato all'amaretto e "Maison" (per me...)
Credo che Dante mi collocherebbe nella sesta cornice del Purgatorio anche se sono raffinato ma non esagerato e poi incremento il turismo...


Garda,12.07.2015 - Due chitarristi "volonterosi"


Garda,12.07.2015 - Piazzetta palazzo Pincini-Carlotti: due chitarristi professionisti


Garda,12.07.2015 - Libere panchine dell'amore
Nella panchina adiacente si è seduta una cinquantenne sciupata: mi è venuto un tuffo al cuore. Tutti hanno diritto all'amore, ma io sono impegnato e non posso consolare tutte...

Credo di trattare bene mia moglie ed allora le dedico questa simpatica canzone del 1963:
Quartetto Cetra, "Però mi vuole bene"  -  MP3

Garda, 12 luglio 2015
*    *    *
SARABANDA
"Sarabanda" di Georg Friedric Haendel dalla Suite n. 4 in Re Minore, Opera HWV 437, pubblicata nel 1733. (Arrangiamento del quartetto inglese Escala del 2009). File MP3 
Bardolino, 11 luglio 2015
*    *    *
MUSICA  NEOBAROCCA
Del gruppo musicale Rondò Veneziano ecco una composizione neobarocca: "Musica Fantasia".
Caprino Veronese, 1° luglio 2015
*    *    *
MUSICA
Siccome questa sera il clima era fantastico, siamo andati a Garda. Ci siamo seduti ad un café chantant

Non si può pretendere di più...
ed abbiamo ordinato il solito gelato del quale riporto la foto (anche se non volevo per motivi "inflazionistici") solo perché Anna appare felicissima di assaggiarne una parte (è a dieta)

Anna ed il nostro gelato
Poi siamo andati ad ascoltare quella che avrebbe dovuto essere musica seria

Garda, concerto jazz in piazza Carlotti
Ma era musichetta da principianti... Così tornato a casa mi sono fatto un po' di esercizi dal "Pianista virtuoso" di Charles Louis Hanon.
P.S. E' facile intuire che la musica "sparsa" a Sanremo è di alta qualità: in agosto mi rifarò.
Garda, 28 giugno 2015
*    *    *
ANARCHIA
Ho comperato di Cesare Lombroso (1835-1909) la ristampa del 2009 de “Gli anarchici” (prima edizione 1894) ben sapendo che si trattava di un libro demenziale, ma ero curioso di leggere qualcosa di questo pseudo psichiatra. Infatti l'amministratore della casa editrice “La vita felice” nella premessa scrive: “Oggi sappiamo che le tesi dell'antropologo e psichiatra [Cesare Lombroso] non possono considerarsi nemmeno lontanamente scientifiche, ma allora costituirono una risposta autorevole agli infiniti perché che seguirono attentati e sommosse”. Però devo riconoscere a Lombroso, nel suo elementare e ingenuo positivismo, una certa onestà perché riporta diligentemente le dichiazioni degli anarchici processati e condannati a morte (anche se fa commistione fra criminali e politici) e comprende che gli anarchici sono altruisti che si sacrificano per il popolo sottomesso e sfruttato.
Di Pietro Gori (1865-1911) “La ballata di Sante Caserio” del 1900 - File MP3.
Affi, 26 maggio 2015
*    *    *
VIVERE  PER  VIVERE
Con i terroristi al potere non resta che vivere silenti senza aspettare che la corrente del fiume ti porti i cadaveri degli zombi e mangiare fin che i politici non ti mangiano la pensione. - Qualcuno sta pensando a Salvini...

Sanremo  -  Anna non dice mai di no agli spaghetti cozze e vongole
Nino Rota "Amarcord". Temi vari - File MP3
Sanremo, 19 maggio 2015
*    *    *
25  APRILE  1945
Onore ai Partigiani morti per la Libertà.
Canto popolare  "Bella ciao"  -  File MP3
Questa canzone della Restistenza l'ho imparata durante le gite scolastiche a Sanremo e più volte cantata in un'estate degli anni '60 ad Oberscheffau am Tennengebirge in Austria in coro con gli amici e le amiche con i quali trascorrevo un soggiorno di studio diretto dal maestro Negrelli discendente dall'ingegnere tirolese Luigi Negrelli. Agli austriaci, al termine della cena nel ristorante del luogo, piaceva sentire le canzoni popolari italiane che tutti conoscevamo.
Garda, 25 aprile 2015
*    *    *
RAPSODIA  PER  ORCHESTRA
Edouard Lalo:  "Rapsodia norvegese"  -   1879  -  File MP3
Garda, 25 aprile 2015
*    *    *
IL  NUOVO  PIANOFORTE

Garda, 24 aprile 2015
Rilassamento meritato dopo le fatiche della sistemazione del pianoforte
.
Fortunatamente Anna è in grado di aiutarmi ed è anche per questo che l'ho sposata
Anna ha un aspetto autorevole che intimorisce le donne le quali, se la conoscono, stanno alla larga... da me
anche perché non possono competere con lei a livello intellettuale, culturale, artistico, fisico, estetico, gastronomico...
Eppure è modesta, non vuole apparire: devo essere io che la stimolo e la incoraggio. In definitiva meritatamente la valorizzo.

  
Pianoforte digitale con tastiera Graded Hammer e tecnologia Acoustic optimizer  -  Anna lo "collauda"
Questo pianoforte digitale, con tutta la tecnologia che si vuole non è equivalente a quello acustico con corde metalliche, ma
l'ho comperato per via delle cuffie, così di notte o di pomeriggio non rompo...



Siccome ho quasi raggiunto il peso ideale, mi concedo qualche licenza

Verona, 24 aprile 2015

P.S. Non erano certo timidi Mauro Rostagno e Marco Boato quando nel '68 parlavano nelle assemblee della facoltà di Sociologia di Trento arringando gli studenti. Mi dispiace per Mauro che è stato ucciso dai mafiosi Vincenzo Virga e Vito Mazzara il 26 settembre del 1988 a Lenzi di Valderice (Tp).

Verona, 24 aprile 2015
*    *    *
APOTEOSI DELLA MUSICA
Fra le varie arti, quella che mi affascina maggiormente è la musica perché provoca emozioni grandiose e perché è difficilissima da inventare.
La musica può essere di genere giocoso, cameristico, corale, drammatico, eroico, lirico, rockettaro, jazzistico, popolare, coreutico, liturgico, ecc. C'è però un pezzo che racchiude in sé vari generi ed è “Vltava” perché Bedrich Smetana descrive lo scorrere della Moldava dalla sorgente alla confluenza nell'Elba.
Garda, 27 marzo 2015
*    *    *
MESTIZIA  STRUGGENTE
Johannes Brahms: "Sinfonia n. 3", Terzo movimento Poco Allegretto, 1883  -  File MP3  
Verona, 31 marzo 2015
*    *    *
ERIK  SATIE
La "Gnossienne N. 5" (File MP3) è la più orecchiabile delle sei che ho pubblicato ieri.
Verona, 18 marzo 2015
*    *    *
RELAX
Quando mi dedico all'otium, come tanti ragazzi, ascolto musica ma prevalentemente classica o lirica come:


Terme di Colà di Lazise, 13 marzo 2015

Di Ludwing van Beethoven: "PER ELISA", 1810  -  File MP3
e
"DER STURM", in tre movimenti: 1 Largo-Allegro2 Adagio3 Allegretto   - 1802 - sonata n. 17, Op. 31/2  -  File MP3
Il movimento più emozionante e famoso è il terzo: l'allegretto.

Di Giacomo Puccini: "E lucevan le stelle" dalla Tosca, cantata da Mario del Monaco.

Per me Mario del Monaco è il più gradevole tenore che abbia conosciuto: non aveva quella "e" larga emiliana di Pavarotti... Era un signore: ricordo che alla fine degli anni '60 a Capo Nero di Sanremo diede un passaggio a mio fratello Italo e ad Alfonso che facevano l'autostop mentre guidava la sua Rolls Royce Silver Shadow.


Colà di Lazise, 13 marzo 2014
*    *    *
MUSICA  STONATA
Mentre mi allenavo a suonare il valzer n. 10 di F. Chopin su di uno spartito fotocopiato anni fa dalla mia amica Maria L. quando ero anche studente di pianoforte presso la scuola musicale "Ottorino Respighi" di Sanremo e non avevo disponibilità illimitate, mi sono accorto che qualcosa non quadrava. Siccome avevo pure l'edizione originale (acquistata successivamente, cioè quando non dovevo batter sempre cassa dai miei genitori o da mia nonna) curata da Brugnoli e Montani (edizione Ricordi) l'ho confrontata ed ho notato alla terza battura del terzo rigo un plateale cacofonismo (unite SI DO SOL anziché SOL DO )...

A sinistra l'originale corretto e a destra la fotocopia errata

Eccolo suonato dal cileno Claudio Arrau: "Valzer n. 10" di F. Chopin


Affi, 12 aprile 2015
*    *    *
FESTIVAL  DI  SANREMO
Festival di chi non c'entra con la canzone: Platinette, Gianna Giannini, Famiglia con sedici figli, Coppia come altre sposata da sessantacinque anni. Questo è un campionario da circo Barnum...

Una ventata solare di normalità
Sanremo, 15 febbraio 2015
 *    *    *
CAPRINATI  A  SANREMO

   
Sanremo, 13 febbraio 2015  -  Franco si limita a guardarle, io l'abbraccio...


Sanremo, 13 febbraio 2015  -  ...però non rinuncio a mia moglie...


Sanremo, 13 febbraio 2015  -  ...che si diverte con il Festival.
Sanremo, 13 febbraio 2015
*    *    *
MIAGOLII
Gioachino Rossini "Duetto buffo di due gatti" con accompagnamento di pianoforte. - File MP3
Garda, 22 gennaio 2015
*    *    *
CADEAUX  POUR  LA  NOUVELLE  ANNÉE
Une paire de caleçon rouge et 
beaucoup beaucoup de baisers.
... ...
Creola,
dalla bruna aureola,
per pietà sorridimi
che l’amor m’assal.
Straziami,
ma di baci saziami.
Mi tormenta l’anima
uno strano mal.

... ...
Côte des Fleurs, 1° janvier 2015
*    *    *
ESTATE IN DICEMBRE

Sanremo - Valentino - Selfie

Sanremo, 28 dicembre 2014 - Portovecchio
Sanremo, 28 dicembre 2014 - Portovecchio

Con il tiepido sole odierno mi è tornata in mente la canzone "Sentimento" di Patty Pravo che canta:
...
E batte batte forte il cuore
e magari incomincia così
come un giorno di sole
fa dire a dicembre
l'estate è già qui
...
Grande poesia, grande interpretazione, enorme emozione.
Patty Pravo canta "SENTIMENTO" (1968) - Autori: Franco Migliacci, Bruno Zambrini e Ruggero Cini. - File MP3
Sanremo, 28 dicembre 2014
*    *    *
APPUNTAMENTI  MUSICALI
   
Sanremo - Freddy Colt ed il quartetto jazz del Swing Corner  -  Anziani spettatori caratteristici

Estratto video di esecuzione jazzata


   
Sanremo - Chiesa di San Rocco - Sergio Caputo e Fabrizio Vinciguerra in concerto   -  Banda Canta e Sciuscia in corso G. Matteotti

Sanremo, 28 dicembre 2014
*    *    *
ENIGMA  D'AMORE

#        Omissis        #

EDITH PIAF
in "Non, je ne regrette rien" - 1956 - Musica di  Charles Dumont e testo di Michel Vaucaire
- File MP3
ORNELLA VANONI in "Sto male" - Versione italiana del 1973 (trascrizione di Giorgio Calabrese) della canzone "Je suis malade" di Serge Lama - File MP3.
ma risolleviamoci con una musica klezmer:
THE CRACOW KLEZMER BAND in "The Amorous Dance Of The Orchid" (2001)
- File MP3
con uno swing:
DUKE ELLINGTON ed ELLA FITZGERALD in
"It Don't Mean A Thing If It Ain't Got That Swing" (1946) - File MP3
e con la gastronomia:
  
Ricci di mare e "filettone" di tonno
San Giorgio di Valpolicella, 24 dicembre 2014
*    *    *
ROBERTO  VECCHIONI
Roberto Vecchioni 24 agosto 2014
Roberto Vecchioni in piazza San Siro a Sanremo il 24 agosto 2014
Questa sera a Sanremo in piazza San Siro i giornalisti Enrico Deregibus ed Angela Calvini hanno intervistato Roberto Vecchioni il quale ha inframezzato la conversazione con qualche sua canzone accompagnato alla chitarra da Massimo Germini.
COMMENTO di una spettatrice di passaggio: "Quanto parla 'sto Vecchioni, anche quando canta !"
Sanremo, 24 agosto 2014
*    *    *
CANZONI  NAPOLETANE
Ieri sera a Sanremo in piazza Borea D'Olmo un trio "matusa" composto da sorella (
settantenne suobrette e batterista) e due fratelli (di qualche anno più giovani tastieristi, chitarristi e trombettisti [insegnano strumenti vari presso la banda musicale sanremese) ha suonato canzoni napoletane... Non c'erano le sedie, così il centro del piazzale era completamente vuoto (speravano di riempirlo ?). Per fortuna qualche bambina salterellava creando un po' di allegria.
P.S. Il barista ne ha approfittato per applicare un "supplemento musica" quasi fossimo al Caffè Florian di Venezia (ma lì pagavano il complesso, qui ci pensa il Comune).


Sanremo canzoni napoletane
Sanremo, piazza Borea D'Olmo

Sanremo, piazza Borea D'Olmo
Sanremo, piazza Borea D'Olmo  -  Soubrette stagionata

Tanta buona volontà, ma niente a che vedere con più stagionati artisti professionisti come Lino Patruno o Reddy Bobbio (per limitarmi alle esibizioni recenti) od artisti dilettanti di classe elevata come i fratelli architetti gardesani (lei suonava e cantava con il flute di champagne sul pianoforte) che ora hanno deciso di ritirarsi (ultimo concerto a Bardolino due anni fa).

Sanremo, 14 agosto 2014
*    *    *
CIAK SI SUONA...”
Questa sera in piazza G.D. Cassini il duo Nino Carriglio (clarinetto e sassofoni) e Gian Maria Franzin (pianoforte) hanno suonato brani di musiche da film. L'unico decente è stato “La vita è bella” di Nicola Piovani. - Ecco l'edizione per orchestra formato MP3.
Sanremo, 12 agosto 2014  -  Nino Carriglio e Gian Maria Franzin
Sanremo, 12 agosto 2014  -  Piazza G. D. Cassini  -  Gian Maria Franzin e
Nino Carriglio

COMMENTO1. Mi hanno commosso quei musicofili che si sono seduti sul gradino del marciapiedi o sulle scale.
Sanremo, 12 agosto 2014  -  Nino Carriglio
Sanremo, 12 agosto 2014  -  Piazza G.D. Cassini - Musicofili all'ascolto di Nino Carriglio e Gian Maria Franzin (fuori immagine)

COMMENTO2. Sanremo vuole essere la capitale italiana della musica, però deve farne di strada prima di raggiungere Salzburg dove, in estate, ogni giorno ci sono una ventina di concerti a tutte le ore anche se con complessi di piccole dimensioni.
COMMENTO3. Alle ventitré, dopo “Ciak si suona”, passando da corso G. Matteotti ho visto violinisti questuanti: due singoli ed una coppia di ragazzi (in prossimità di via Corradi) i quali fingevano di suonare... Me ne sono accorto perché avevano posato gli archetti e dall'altoparlante usciva la musica... E le ragazze questo pomeriggio (quando erano posizionati in prossimità di via Cavour) erano incantate ad ammirarli... perché carini...
Sanremo, 12 agosto 2014
*    *    *
ZAZZARAZZAZ  -  XV  FESTIVAL  DELLA  CANZONE  JAZZATA
Chiamarlo Festival mi sembra un po' esagerato, comunque è stata una serata divertente.

Zazzarazzaz 2014 08 04
Sanremo, 4 agosto 2014 - Piazza San Siro - Renzo Luise ed il Trio Cocò

zazzarazzaz Sanremo, 4 agosto 2014 - Piazza San Siro
Sanremo, 4 agosto 2014 - Piazza San Siro - Lino Patruno

Sanremo, 4 agosto 2014 - Piazza San Siro - Zazzarazzaz
  
Sanremo, 4 agosto 2014 - Piazza San Siro - ZAZZARAZZAZ

Solo a Sanremo possono esserci queste fantastiche serate. Con queste iniziative Sanremo afferma di essere la capitale della musica leggera.
 
Sanremo, 4 agosto 2014
*    *    *
CLAUDIO  ABBADO
Questa sera lo spento e grigio Fabio Fazio ha iniziato la terza serata del Festival di Sanremo con un concerto di musica classica dedicato a Claudio Abbado ad un mese dalla sua morte. Poteva anche evitare questa misera evocazione: Abbado non la meritava essendo questi un onanista narcisistico. Mi spiego. Abbado quando dirigeva sembrava godesse masturbandosi musicalmente ed alla fine dell'esecuzione si fermava appagato e compunto in un prolungato silenzio. Attendeva l'applauso degli astanti e rigodeva sessualmente soddisfatto. Insomma, una schifezza vomitevole. Infatti Abbado mi è sempre stato antipatico: "sentivo" che esprimeva emozioni schifose ed ora ho compreso meglio il perché.

Sanremo, 20 febbraio 2014
*    *    *
VARIE  -  MUSICA  DA  DUE  SOLDI
Questa sera nel Giardino dei Ferri (nell'azienda per il turismo non sapevano dove si trovasse) la chitarrista S. G. ha tenuto un concerto suonando brevi pezzi di Cesare Negri, Hans Newsiedler, Luys de Narvaez, Mauro Giuliani ed altri datati.
Non ha suonato nemmeno un pezzo di Albeniz o Rodrigo o Segovia ...
Si è permessa di suonare una Rossiniana op. 120 n. 2 di Giuliani che di rossiniano non aveva neanche una nota...!
Questa "brava ragazza" ripete i pezzi che ha studiato a scuola: sono puri esercizi senza sentimento ! Ma ha mai sentito suonare Tom Sinatra o Jason Vieaux ?
PS1. Aveva una chitarra senza sonorità con sole corde di nailon (comperate usate...): poteva dotarsi almeno di un microfono visto che c'era come sottofondo un coro di ubriachi proveniente da Santa Brigida....  
PS2. Con il titolo Bertold Brecht non c'entra...
           
Fetta consolatoria di pesce spada da oltre un chilo   -   Angioletti: integrazione razziale riuscita   -   S. G. (deve cambiare repertorio)
Sanremo, 13 agosto 2013
*    *    *
OMAGGIO  A  GORNI  KRAMER
Questa mattina a Sanremo sul palco dello "Swing Corner" in piazza Borea d'Olmo il trio “Tre Negri di Broadway” (Alessandro Zaccheo alla fisarmonica, voce e violino di Francesco Giorgi, Giulio Zampollo alla batteria) ha reso omaggio al mantovano Francesco Kramer Gorni suonando le sue canzoni più famose.

Anna non poteva perdersi un aperitivo musicale.
Mi ha emozionato particolarmente la seguente:

"AMORE FERMATI"  -  1963
Autori: Gorni Kramer - I. Terzoli - B. Zapponi
Canta: Fred Bongusto
Dimensione 1,20 Mb - Durata 2:36 minuti - File Mp3

Io, come Anna, ho una forte passione per la musica e, quando ci sono degli appuntamenti  musicali, mi dispiace accorgermi che non sono apprezzati dai più. Passano e non si fermano nemmeno un attimo ad ascoltare un frammento musicale. Capisco perché a Sanremo - la città della canzone - non hanno ancora allestito il Museo della musica.
P.S. Sono i bambini i più interessati ad ogni genere di musica.

Sanremo, 5 gennaio 2013
*    *    *
MUSICA  TZIGANA  E  NON
Lo scorso lunedì in piazza D. Cassini a Sanremo, il gruppo Tziganarion formato da Fabrizio Ragazzi (violino tzigano), Cristina Orvieto (spinetta) e Fabrizio Bruzzone (contrabbasso) ha tenuto un favoloso concerto del quale riporto soltanto un video su la "Danza delle spade" di A. Khachaturian elaborata da Roby Lakatos:

Danza delle spade


Tziganarion

Niente a che vedere con il simpatico intrattenimento jazzato degli Zingarò che questa sera in piazza Borea D'Olmo - a dispetto del loro nome - hanno strimpellato alcune fra le più famose canzoni italiane del Dopoguerra.


 Zingarò
Sanremo, 8 agosto 2012
*    *    *
PRIMIZIE  ED  IMMONDIZIE  MUSICALI
Dopo recente la "rumenta" (strimpellatori di musica Country) musicale di Bardolino, Garda e Ceredello, finalmente le mie orecchie sono state deliziate dal Corpo bandistico diretto dal maestro Adriano Meggetto. Ieri sera a Sanremo in Piazza D. Cassini  la Banda musicale ha suonato parti di composizioni di G. Rossini, G. Verdi, A. Mariani, N. Rota, H. Mancini, C. Saint-Saens, R. Scherman ed E. Coates (i veronesi dovrebbero imparare... pur se Meggetto ha commentato che anche i pezzi di poche note sono difficili).

Adriano Meggetto mentre dirige il corpo bandistico città di Sanremo
Sanremo, 4 agosto 2012
*    *    *
MECENATISMO  MUSICALE
Due giorni fa, mi hanno incaricato di fare il moderatore nel convegno caprinese "L'arte del buon vivere" (Ho poi accertato che la promotrice era impegnata in "laboratori" con bambini). Trattandosi di una serie di conferenze pomeridiane sotto un tendone a trentasette gradi senza ventilatori... avevo intuito che l'iniziativa sarebbe fallita. Ho tamponato la cosa invitando a mie spese due "giovani" musicanti locali che avrebbero dovuto intervallare di qualche minuto le varie conferenze della durata di mezz'ora ciascuna attirando qualche sparuto viandante... E' stato inutile perché i Caprinesi erano al lago o in montagna e quindi il tendone era deserto...: la mia profezia si è avverata in pieno. Mi sono consolato ascoltando musica sino a sera come un antico mecenate che aveva l'orchestra privata nel suo palazzo (io avevo il gazebo) - poi ho ceduto il 'comando' all'organizzatrice - e me ne sono andato
con mia moglie a cenare in piazza Stringa e a 'meditare', in compagnia di un amico, con una fresca bottiglia di Garganega schietto passito di Gaon: una vera delizia !


Valentino con Giuseppe Gaspari al mandolino e Bruno Facchinetti alla fisarmonica.
Caprino Veronese, 28 luglio 2012
*    *    *
FILARMONICA  BARDOLINO
Questa sera nella chiesa dei S.S. Niccolò e Severo di Bardolino, la locale Corale Polifonica ha tenuto un concerto diretto da Giorgio Avanzini cantando su musiche di J. S. Bach, E. Morricone, A. Vivaldi ed altri. Non male, ma da anni hanno sempre le stesso repertorio.
     
Bardolino
Il Magnificat con musica di Uberto Pieroni è da cestinare: nulla a che vedere con la versione gregoriana che mio fratello con i compagni di scuola cantavano negli anni '60 nella chiesa del collegio salesiano di Vallecrosia facendo tremare i muri...
Bardolino, 25 giugno 2011
*    *    *
MUSICA A GARDA
Questo pomeriggio a Garda il coro "La Rocca" ha deliziato gli spettatori per due ore con il programma "Le canzoni della radio": una rivista musicale con repertorio degli anni '30. Sono dilettanti ma fantastici. Il loro regista e direttore d'orchestra è Giorgio Avanzini che meriterebbe maggior successo a livello televisivo.

         
"Tulipan"                                                                                                            "Marieta monta in gondola"

         
 "Ma le gambe"                                                                                                                     "Lucciole vagabonde"

Garda, 8 dicembre 2010
*   *   *

MUSICA A BARDOLINO
Nella chiesa della Disciplina a Bardolino si è tenuto l'incontro conviviale della U.P.I.F. dal titolo “Auguri (di Buone Feste)”. Romano B. presentava e Lucio B. era alla tastiera. Romano voleva proiettare un filmato del settembre 2000 che aveva fatto trasferire da videocassetta a DVD. Nonostante tutti i suoi sforzi e con la collaborazione da un amico volonteroso non è riuscito a proiettare alcunché perché probabilmente chi aveva effettuato la conversione aveva utilizzato un computer con Windows 7 e non con Windows XP. Il sistema operativo chiedeva anche la “chiave di fabbrica” cioè la licenza del programma che doveva gestire il DVD... Insomma abbiamo perso quasi due ore guardando uno schermo sul quale siamo riusciti a vedere soltanto un paio di fotografie. Nel frattempo Lucio ha strimpellato due canzonette alla pianola che se avessi suonato io senza allenamento avrei fatto meglio. Fortunatamente alcune socie avevano portato pasticcini e spumante.
Ma perché Romano non ha provato a casa se il suo PC portatile era in grado di riprodurre il filmato che si trovava sul DVD ? Perché nel frattempo non ha presentato un programma alternativo ? Chi non si prepara le lezioni fa sempre una figura barbina …!
P. S. Le poltrone della sala erano occupate da signore delle ville circostanti che si sono limitate a mangiare due dolcetti stando sedute. L'interessante è che io ero lo spettatore più giovane dopo mia moglie ...
P. S. In entrata c'era un grazioso modello in polistirolo del Chiostro napoletano delle Clarisse: evidentemente è noto ed apprezzato anche nel Veneto.


Anna nella chiesa della Disciplina a Bardolino. Modellino del Chiostro napoletano delle Clarisse.

Bardolino, 22 dicembre 2011

*   *   *
CONCERTO  CORALE-STRUMENTALE  A  GARDA

Questa sera a Garda si è tenuto un interessante concerto che ha visto operare insieme il coro “Le voci dell'Aril” e la “Benacus Chamber Orchestra”. Non molti elementi essendo i coristi 21 e gli strumentisti 15 ma sufficienti per la capienza del Centro congressi. Hanno eseguito nell'ordine:

Al termine hanno concesso un vero bis ripetendo l'Halleluja di Haendel.



Coro ed orchestra



Luisa Kurtz e Michela Bregantin

Da notare che cantava anche il direttore Stefano Zilio e che vi era un ottimo soprano come la brasiliana Luisa Kurtz, senza dimenticare il mezzo soprano Michela Bregantin (indossava un abito di stile giapponese più adatto alla Madama Butterfly che non al Magnificat...) ed il tenore Marco Cisco.
Peccato che per numero il pubblico pareggiasse gli interpreti.
Garda, 8 gennaio 2010

*   *   *
*   *
*